Questo sito non utilizza cookies di profilazione, nè propri nè di altri siti. Vengono utilizzati cookies tecnici per consentirti una più facile fruizione di alcune funzionalità del sito e Google Analytics per migliorare le funzionalità del sito

Racconta il trekking

Creato: Lunedì, 13 Aprile 2020 19:12
Rate this article
( 2 Votes ) 
Comment count: 0
Visite: 8579
Ultima modifica: Martedì, 05 Maggio 2020 23:55

Trekking verso il Patriarca

Trekking verso il Patriarca

(racconto fotografico)

 


Uno degli alberi più spettacolari del Parco Nazionale del Pollino è sicuramente il “Patriarca”, questo colosso monumentale è uno degli alberi più vetusti che si trovano nel territorio del parco.
Il Patriarca è un Pino Loricato “Pinus Heldreichii sottospecie Leucodermis” posto a 1908 m. s.l.m. in località Pollinello, ricadente nel territorio del comune di Morano Calabro, l’albero colossale, presenta una circonferenza alla base di 6.2 m ed un’altezza di circa 16 m, a fronte di un’età stimata tra i 700 e gli 800 anni.
Sicuramente trovarsi al suo cospetto provoca grande emozione e raggiungerlo, appaga sicuramente dello sforzo fatto; il bellissimo panorama, i monumentali pini loricati che troviamo lungo il percorso, i borghi che dall'alto sembrano piccoli presepi oltre l’aria pura che tonifica corpo e mente, rendono l’esperienza indimenticabile.
Uno dei sentieri che permettono di raggiungere il Patriarca, vede il suo iniziare, come per molti altri, da Colle dell'Impiso, qui un meraviglioso bosco di faggio ci accompagna fin quasi alla dolina di Pollino. Si attraversano i piani di Vaquarro ed il Valico di Gaudolino, da dove si intraprende una salita con maggior pendenza. Risalendo il sentiero, si viene premiati dall'incontro con i pini loricati e da panorami che mozzano il fiato. Attraversata la dolina di Pollino si raggiungono altri meravigliosi e ultracentenari pini loricati, con forme che solo madre natura poteva immaginare, per poi ridiscendere per l’incontro con il Patriarca.
Questo trekking nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, è sicuramente uno dei più belli e richiesti, rilassarsi sotto la chioma del Patriarca, essere avvolti dalle sue radici, osservare l’imponenza dei suoi rami ricoperti da quella corazza impressionante, dona conforto e sicurezza, ma porta inevitabilmente a riflettere sul rapporto tra l’uomo e la natura.

 

 

Foto Gaetano Sangineti 2019